Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti alluso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Siracusa > Siracusa > Ortigia > Cosa vedere qui > La storia del Duomo di Siracusa
avantiavanti
 2802 visualizzazioni

Storico, Religioso, Monumentale, Siti unesco

La chiesa di Siracusa la prima figlia di San Pietro e seconda dopo la chiesa di Antiochia dedicata a Cristo (Lettera di Papa Leone X (1517)).
La storia della chiesa siracusana ha origini apostoliche; in questa citt infatti venne a predicare nel 61 l'apostolo Paolo di Tarso (poi divenuto San Paolo), come scritto nella bibbia per parola di Paolo stesso:
Arrivati a Siracusa ci fermammo ivi tre giorni (Atti degli Apostoli versetto 28,12).
Gli Atti poi non dicono cosa fece Paolo in citt e questo silenzio ha creato non poca confusione nelle tesi storiche religiose, ma poich Paolo era definito l'apostolo delle genti proprio perch predicava il vangelo ovunque andasse quindi impensabile che non abbia predicato anche a Siracusa nei suoi tre giorni di permanenza. San Giovanni Crisostomo ricord tale predicazione in due sue omelie.
Altra antica testimonianza della cristianit a Siracusa data dalle catacombe; le pi vaste al mondo, seconde solo a quelle di Roma. Il primo protovescovo della citt si narra fu mandato direttamente dall'apostolo Pietro, nell'anno 39 da Antiochia, antica capitale della Siria, fu Marciano, poi divenuto San Marciano, tutt'oggi ricordato proprio nelle statue esterne del Duomo.
Furono i bizantini a mutare il pi importante tempio pagano di Siracusa in una basilica paleocristiana, e fu il vescovo Zosimo da Siracusa (poi divenuto San Zosimo), nel 640, a trasferire dalla chiesa di San Giovanni alle catacombe alla neo basilica dell'isola di Ortigia, la sede della cattedrale siracusana e la dedic alla "Nativit di Maria".
I bizantini murarono lo spazio tra le colonne doriche (situazione visibile ancor oggi), mentre nei muri pi interni della antica cella furono aperti 8 archi per lato, in modo da realizzare un edificio a tre navate ciascuna conclusa da un'abside sul fondo. Furono anche eliminati i muri che dividevano il vano posteriore ("opistodomo") dalla cella e questa dal pronao. L'orientamento dell'edificio fu inoltre rovesciato e l'attuale facciata del Duomo occupa il retro del tempio.
Le navate laterali vennero munite di soffitto a botte, mentre la navata centrale ebbe un soffitto di legna e di tegole. Con la conquista araba, nell'878 la chiesa fu saccheggiata di tutti i suoi preziosi e trasformata in moschea.
Il re normanno Ruggero I, nel 1093, lo restitu alla Siracusa cristiana e al culto della madre di Dio ripristinando l'arcivescovado affidato al vescovo Ruggero. In epoca normanna i muri della navata centrale furono innalzati e vi si aprirono delle finestre, mentre l'abside fu decorata con mosaici. Tale modifica fu effettuata per sostituire l'antica volta del tempio crollata nel terremoto del 1100; il crollo determin lo schiacciamento di molti fedeli presenti nel Duomo, poich solo i preti rimasero illesi dall'evento perch posti vicino all'altare e lontano dal soffitto.
Nuove decorazioni furono opera del vescovo Riccardo Palmer, che rivest la cattedra (trono) e il coro, mentre delle vetrate venivano opposte alle finestre. Il pavimento policromo risale al XV secolo e nel 1518 la navata centrale fu coperta con il soffitto ligneo tuttora conservato. Nel XVI secolo venne inoltre innalzato il campanile.
Molte testimonianze scritte parlano della facciata normanna, definendola con positivi commenti, ma di essa non vi sono state tramandate immagini. Un viaggiatore francese, Alberto Jouvin, nel 1672 cos descrisse il Duomo siracusano di epoca normanna:
Vedemmo, nella piazza grande, la chiesa vescovile di S.Lucia ornata da un'alta torre quadrata e un'iscrizione induceva a dedurre che un tempo fu il tempio di Minerva.
La torre quadrata descritta da Jouvin era il campanile del Duomo, cos descritto in una relazione di vescovi (27 febbraio 1963):
Campanile d'altissima fabbrica elevato da quattro colonne.
Questo campanile era visibile in alcune antiche stampe di Ortigia, poi scomparso in quelle ottocentesche. Il campanile venne danneggiato dal terremoto del 1542, in seguito fu totalmente distrutto, insieme alla facciata normanna, dal terremoto del 1693. Nella ricostruzione successiva all'evento sismico, il campanile non fu pi ricostruito mentre la facciata invece venne rielaborata in maniera diversa. Il vescovo Tommaso Marini lanci un bando di concorso per la realizzazione della nuova facciata al quale parteciparono i migliori architetti della Sicilia. Alla fine il concorso fu vinto dal trapanese Andrea Palma, allievo dell'architetto Giacomo Amato. I lavori iniziarono nel 1728 e terminarono nel 1753.
Fonte: http://it.wikipedia....Inserito da Alfredo Petralia   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
2
0
0
Cosa vedere vicino

Cosa vedere vicino  

Tempio di Atena (Athenaion)

 

Fondazione e periodo greco di Siracusa

 

Palazzo del Vermexio (Palazzo del Senato - Municipio)

 
Palazzo Bellomo nel comune Siracusa


Scopri altre risorse
Duomo di Siracusa, Nativit? di Maria Santissima nel comune Siracusa
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT
Tempio della Concordia

Tempio di Atena (Athenaion)

 

Tempio Jonico (Artemision)

 

Chiesa di Santa Maria della Concezione

 


Scopri altre risorse simili
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

Appartamento, Bed And Breakfast, Casa va...

CASA ANTIOCO - CASA VACANZA

a Siracusa, Siracusa - 1,1 km

Casa Antioco è situata in posizione strategica nel cuore di Siracusa, a soli m.500 dal Parco Archeo...

Dove mangiare

la nostra sala
Ristorante, Trattoria

TRATTORIA LA MAREGGIATA

a Siracusa, Siracusa - 0,1 km

Un nuovo locale nel cuore di Ortigia dove mangiare del buon pesce fresco. Aperto tutti i giorni. mez...

Servizi Commerciali

Sito Web / Portale, Web marketing

GOCCIA ADV

a Lentini, Siracusa - 33,0 km

SERVIZIO CREATIVO e COMPLETO Siamo uno studio grafico che vanta un'esperienza decennale. Avvalendoci...

OffertaOfferte

Lava cave & Bove Valley

Disponibili  
30

40,00 €
30,00 €











x
he