Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti alluso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Palermo > Cefalù
 5409 visualizzazioni

La nascita di Cefal affonda le sue radici nel fertile terreno del Mito che vorrebbe la Citt popolata, per la prima volta, dai Giganti, discendenti da No, o fondata da Sicani (tra il 3000 ed il 2700 a. C.) o da Fenici, questi ultimi l'avrebbero chiamata Ras Melkart, promontorio di Ercole il cui mito vuole che a Cefal l'eroe e semidio abbia costruito un tempio dedicato al Sommo Padre Giove. Qui rivive il mito di Dafni che inizia il mondo alla gioia della poesia pastorale e che, reso cieco, trasformato dal padre Mercurio in quella roccia che, a dire di Servio (IV-V sec. d.C.), avrebbe forma umana.

Della pi antica frequentazione umana di Cefal si trovano Una rara raffigurazione acquarellata di Ruggero II tracce preistoriche in due grotte sul versante settentrionale della rocca. Della cinta muraria megalitica (fine del V sec. a. C. ) rimangono solide vestigia; dello stesso periodo delle mura il cosiddetto Tempio di Diana, edificio megalitico con cisterna protostorica (IX sec. a. C.) situato sulla Rocca.

Kephaloidion il nome greco della Citt che sarebbe stata, in realt, un centro indigeno della fine del V secolo a.C., prosperoso grazie ai contatti con i popoli che vivevano o transitavano in Sicilia. Nel 396 a.C. Imilcone, Generale Cartaginese si allea con gli abitanti di Cefal. Nel 307 a.C. la Citt viene conquistata dai Siracusani e assegnata al governatorato di Leptine. Nel 254 a.C. viene presa, con l'inganno, dai Romani diventando, poi, Citt Decumana; Cephaloedium il nome latino. Tracce del sistema viario ellenistico-romano sono disseminate un po' dappertutto per la citt che ritroviamo sotto la dominazione dell'Impero Romano d'Occidente, di Vandali e Goti, dell'Impero d'Oriente, poi degli Arabi e quindi dei Normanni. Poche le tracce lasciate dai Bizantini (alcuni resti di fortificazioni); solo negli usi e costumi quelle riferibili agli Arabi che conquistano Cefal nell'858 (il nome della citt diventa Gafludi); magnifiche e monumentali quelle pervenuteci dai Normanni. Il Gran Conte Ruggero nel 1063 prende possesso della Citt e suo figlio, Ruggero II, riconsegna definitivamente Cefal alla Cristianit, fondando, prima, la Chiesa di S.Giorgio (1129) e, poi, la Basilica Cattedrale (1131). Quest'ultima costruzione permette al Re di sciogliere il voto fatto quando, colto da una improvvisa terribile tempesta, promette di costruire, ad onore e gloria del SS. Salvatore, una Cattedrale nel luogo che lo avrebbe visto salvo.

Dopo Ruggero II le fortune di Cefal vengono meno i suoi eredi mostrano per la citt un grande disinteresse. Alla morte di Federico II (1250) la situazione politica della Citt diviene molto confusa. Cefal passa da un feudatario all'altro, in una ridda di date e di avvenimenti, fino a quando, nel 1451, viene definitivamente riscattata dal Vescovo. Con l'avvento del Viceregno Spagnolo segue un periodo di maggiore stabilit; da questo momento la storia della Citt si snoda solo attraverso un lento susseguirsi di questioni doganali, decime, gabelle, conferme di privilegi, lettere e biglietti Reali. Nel 1742 nascono i Consolati di Commercio. Quelli di Francia, Danimarca, Svezia, Norvegia e Paesi Bassi rimarranno attivi fino alla fine del XIX sec. La Citt si apre all'Europa e comincia ad essere meta dei viaggiatori del Grand Tour.
Fonte: www.comune.cefalu.pa...Inserito da Alfredo Petralia   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
0
2
5

Santissimo Salvatore di Cefalú (Duomo, Basilica, Cattedrale)

 
Facciata del Duomo

Santuario di Gibilmanna (Santissima Vergine Maria)

 

Lavatoio medioevale

 
Lavatoio Medievale
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT
Cefalù

Campofelice di Roccella

 
Spiaggia Campofelice

Caltavuturo

 
Monti di caltavuturo - Madonie

Pollina

 
Anfiteatro Pollina (Pa)


Scopri altri comuni vicino
Petralia Soprana
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

Casa vacanza

CASA VACANZE MARIUZZA

a Capaci, Palermo - 70,1 km

Nel tranquillo centro storico di Capaci, ma a pochi passi dalla piazza e dal mare. Può ospitare com...

Dove mangiare

Bar, Caffetteria, Gelateria

DUOMO 1952 BAR RISTORANTE & BOTTEGA

a Cefalù, Palermo - 0,0 km

Duomo 1952... Passione, talento, impegno: è nato così all'inizio degli anni 50 l'avventura Duomo d...

Servizi Commerciali

Caseificio

AZIENDA AGRICOLA GIUSEPPE BASILE

a Ventimiglia di Sicilia, Palermo - 42,9 km

Le più moderne tecnologie e le più antiche ricette, per un prodotto sicuro, dal sapore antico. L'a...

OffertaOfferte

OCCHIALE PROGRESSIVO

Disponibili  
99+

180,00 €
140,00 €











x
he