Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti alluso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Enna > Enna > Cosa vedere qui > Abbazia di Fundrò
avantiavanti
 1327 visualizzazioni

Religioso, Storico, Monumentale

Unica superstite del feudo di Fundr, raso al suolo nel 1396 per mano di Martino il vecchio, la chiesa parrocchiale di Fundr sembra affondare le sue origini nella storia come convento dei monaci basiliani. Intitolata a Santa Maria di Fundr, dapprima abbandonata, fu successivamente recuperata nel 1421 come ospizio e eremitaggio. Nel 1421 era in rovina, Tommaso de Asmari, monaco benedettino di san Martino delle Scale, vi costruisce un chiostro, un campanile, un refettorio con un dormitorio, garanzia di vita regolare, ed esercita l'ospitalit verso i pellegrini. Alla morte di questo monaco benedettino, la struttura per qualche anno viene riabbandonata, tuttavia Guglielmo Crescimanno gi abate altrove, la riapre con grande impegno economico, con l'aiuto delle due citt Enna e Piazza. Nel 1467, il vescovo di Catania constata che la struttura si ampliata, e a richiesta dei nobili di Castrogiovanni l'eleva a rango di abbazia. Da allora per l'abbazia un crescendo fino a divenire abbazia di regia prelatura, l'abate faceva parte del braccio ecclesiastico del parlamento siciliano. L'abbazia continu a funzionare per altri 200 anni dopo il 1400, assicurando le funzioni religiose accoglienza ai pellegrini e a quanti continuavano a gravitare nella zona.
Nel 1600 ricomincia il declino. Finisce di esistere nel 1620, quando i monaci ormai ridotti di numero si stancarono di vivere in un posto isolato sottoposti ad aggressioni da parte di ladroni e piccoli delinquenti.
Nella fase iniziale i monaci volevano recarsi ad Enna, ma dopo diverse vicende la citt di Piazza Armerina ottenne il trasferimento della comunit benedettina. Il vescovo di Catania concesse i locali che attualmente ospitano la sede del Comune e la chiesa che ancora attualmente viene detta di Fundr.
Nel 1622 l'abbazia fu trasferita nella citt di Piazza Armerina. Nella chiesa di Fundr conservata una statua di Madonna proveniente dall'antica abbazia.
Allo stato attuale la zona in completo abbandono, ma anche dal punto ambientale e naturalistico un luogo importante. E' attraversata dal torrente Fundr, l'unico corso d'acqua pulita potabile del nostro territorio.
Fonte: http://www.ilcampani...Inserito da Alfredo Petralia   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
Foto

Foto  

+ Inserisci foto
Video

Video  

+ Inserisci video
Eventi

Eventi  

+ Inserisci evento
1
0
0
Cosa vedere vicino

Cosa vedere vicino  

Chiesa di San Francesco e Convento dei Frati Minori

 

Casa Museo Caripa

 
La Casa Museo di sera

Mura medioevali e Porta Castellina

 


Scopri altre risorse
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT
Museo Archeologico Paolo Vagliasindi

Santo Spirito Caltanissetta

 
Abbazia di Santo Spirito

S.Michele Arcangelo ( Vecchio )

 
S.Michele Arcangelo ( Vecchio )

Museo Diocesano

 


Scopri altre risorse simili
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

Affitta camere, Appartamento, Bar, Bed A...

CASE AL BORGO

a Agira, Enna - 25,0 km

CASE AL BORGO, offre sistemazioni del tipo HOME RELAIS, con formula HOTEL o B&B. Gli ospiti, possono...

Dove mangiare

Bar, Caffetteria, Gastronomia, Gelateria...

PASTICCERIA DI MAGGIO

a Enna, Enna - 11,2 km

La Pasticceria Di Maggio di Di Maggio Angelo & C. snc, nasce ad Enna nel 1985. Il rapporto tra tradi...

Servizi Commerciali

Salvo.. alla Guida...
Guida turistica

GUIDA TURISTICA AUTORIZZATA - GUIDA ESCURSIONISTA A.I.G.A.E.

a Sperlinga, Enna - 27,9 km

Salvatore Lo Sauro Guida Turistica autorizzata per tutta la Sicilia - Guida A.I.G.A.E. e Geoparks ...

OffertaOfferte

Belle si nasce, giovani si diventa con soli 50 ...

Disponibili  
30

2.000,00 €
990,00 €

Made in Sicily

Kumasi
Artistico

Kumasi

500,00 / 1.00 unita

x
he