Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti alluso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Catania > Adrano > Cosa vedere qui > Villaggio protostorico del Mendolito
avantiavanti
 2910 visualizzazioni

Riserva, Archeologico, Mitologico, Storico, Parchi, Natura

Nella localit Mendolito, non distante dal Ponte dei Saraceni, prendendo il sentiero che si diparte dalla Quarara del Manganelli, furono trovati alla fine dell'Ottocento dal prevosto Salvatore Petronio Russo i resti di quello che fu un anonimo villaggio di Et del Ferro vissuto nel periodo compreso tra IX e V secolo a.C.

Alcuni studiosi si cimentarono per cavarne il nome, basandosi sulle fonti antiche (Jenkis e Bernab Brea) o di fatto inventandolo (la fantomatica Simaethia di Petrono Russo). Esso quindi stato identificato con Piakos o con Paline. Di fatto ancora oggi non certo di quale citt si tratti.

Questo grande insediamento il pi esteso della cultura Sicula finora pervenuto e costituisce un unicum la presenza di edifici monumentali e di un importante ripostiglio bronzeo considerato tra i pi ricchi mai pervenuti.

Uno degli elementi di maggiore interesse certamente la Porta Sud, costituita da un profondo corridoio stretto tra due torrioni ingranditi col tempo e culminanti con una sezione semiciclica. Sulla torre orientale vi era un lastrone in pietra calcarea con su la pi lunga iscrizione in lingua sicula mai trovata, l'unica ad avere carattere monumentale, ancora non ben decifrata. La pietra venne asportata negli anni '60 del Novecento dall'allora sovrintendente Luigi Bernab Brea e condotta al Museo Archeologico Paolo Orsi; al suo posto una lapide lavica delle medesime dimensioni e con la stessa forma la sostituisce.

Il villaggio sembra conoscere una progressiva fase di abbandono a partire dal V secolo a.C., forse per via della istituenda Adranon in cui probabilmente furono deportati gli abitanti da parte di Dionigi il Vecchio. Al posto della polis sicula si insediarono attivit di tipo rurale e tale fu l'aspetto del casale che sorse in et islamica. Tale casale, che prese nome di Bulichiele, divenne insieme ad Adern possedimento della contessa Adelicia, nipote di Ruggero I, la quale cedette il casale 'e tutti i suoi villani saraceni' al monastero di Santa Lucia in Adernione.
Inserito da Stelle_e_Ambiente   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
0
0
0
Cosa vedere vicino

Cosa vedere vicino  

Maria Santissima Assunta

 
Vista dal Castello.

Chiesa di Santa Maria del Rosario e Convento di Domenico

 

Acquedotto Biscari

 
Fiume Simeto nel comune Centuripe


Scopri altre risorse
Fiume Simeto nel comune Centuripe
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT

Chiesa e Convento di Sant'Agostino (Ospedale)

 

Convento di Santa Lucia

 

Chiesa del Santissimo Salvatore

 


Scopri altre risorse simili
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

Affitta camere, Appartamento, Bed And Br...

CASA VACANZA MAMMA ETNA

a Pedara, Catania - 23,8 km

Casa Vacanze Mamma Etna si trova a Pedara, paese caratteristico alle falde del Vulcano Etna, in prov...

Dove mangiare

Pizzeria, Pizzeria d'asporto, Ristorante...

L'ORLANDO FURIOSO

a Nicolosi, Catania - 20,5 km

Pizzeria, Barbeque, Taglieri rustici, Piatti unici di carne . Aperti tutti i giorni a cena. Chiusura...

Servizi Commerciali

Autonoleggio, Negozio Biciclette, Nolegg...

ALTERNATIVETNA

a Linguaglossa, Catania - 32,5 km

Alternativetna è un' azienda giovane che offre ai propri clienti tour ed escursioni nei siti di mag...

OffertaOfferte

PROMO SOLE

Disponibili  
99+

50,00 %

Made in Sicily

Santa e martire
Artistico

Santa e martire

5.000,00 / 1.00 unita











x
he