Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Catania > Milo > Cosa vedere qui > Nivera di Don Puddu
avantiavanti
 971 visualizzazioni

Natura, Parchi, Riserva, Paesaggio, Monumentale, Tradizionale

La Nivera si presenta come una grande fossa rettangolare delimitata da possenti mura in conci di pietra lavica regolari, con un ingresso a scivola per i muli che un tempo, fino ai primi anni cinquanta, andavano a caricare la neve per trasportarla a valle.
La struttura di circa 300 metri quadrati è profonda attualmente circa tre metri, ma la profondità reale è sicuramente maggiore se si considera la grande quantità di materiale che vi si è accumulato nel tempo.
La neve caduta in inverno veniva compattata dentro la nivera e poi preservata dai raggi del sole con fogliame di castagno e rami di ginestra; quando veniva prelevata per il trasporto, si tagliavano dei cubi con un attrezzo tagliente detto "falancuni" e si caricavano sul dorso dei muli dentro sacchi di iuta ricoperti di fronde come materiale isolante.
La neve, trasportata fino a Fornazzo in un'altra nivera prima del viaggio definitivo verso Riposto, era destinata a mete lontane, spesso fuori dalla Sicilia, fino a Malta. Buona parte di quest'attività di trasporto era compiuta di notte, quando la temperatura era più bassa.
La Nivera, fatta costruire dal cavaliere Giuseppe Leotta, un imprenditore giarrese dei primi del secolo al quale si deve anche la costruzione della prima teleferica sull'Etna, fu per la comunità di Fornazzo fonte di lavoro e di reddito non indifferente.
L'invenzione del frigorifero dopo la 2ª guerra mondiale relegò, naturalmente, nell'albo dei ricordi tutta l'attività connessa allo sfruttamento della neve; la grande nivera, seminascosta nel bosco di pioppi, sta adesso lì a raccontare con i suoi silenzi storie dimenticate di vita della nostra montagna.
Fonte: http://www.comunedim...Inserito da Stelle_e_Ambiente   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
Cosa vedere vicino

Cosa vedere vicino  

Monte Zoccolaro

 

Crateri Sartorius

 

Leccio secolare "Ilici di Carrinu" o "do Pantanu"

 
Ilice di Carrinu (leccio - Quercus ilex - di Carlino). L'albero è detto anche del Pantano.


Scopri altre risorse
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT
Centuripe con l'Etna di sfondo

Grotta del Cassone

 
Interni.

Ripa della Naca

 
Ripa della Naca

Leccio secolare "Ilici di Carrinu" o "do Pantanu"

 
Ilice di Carrinu (leccio - Quercus ilex - di Carlino). L'albero è detto anche del Pantano.


Scopri altre risorse simili
Il Rifugio.
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

Casa vacanza

CASA VACANZE LIMONI

a Acireale, Catania - 12,9 km

Per una vacanza all'insegna di mare pulito, coste suggestive ed itinerari culturali vieni ad ACIREA...

Servizi Commerciali

Associazione consortile di promozione turistica ed economica della Sicilia
Sito Web / Portale, Web marketing

SICILY IT

a Aci Catena, Catania - 3.588,1 km

Missione: Promuovere, gestire e progettare iniziative atte ad incentivare lo sviluppo turistico del...

OffertaOfferte

SERVIZIO DI CERIMONIA

Disponibili  
99+

0,00 €
1.400,00 €

Made in Sicily

Artistico

CHIESA

10,00 / 1.00 unita











x
he