Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Scopri la Sicilia > Provincia di Ragusa > Ragusa > Cosa vedere qui > Museo Civico "L'Italia in Africa"
avantiavanti
 113 visualizzazioni

Museale, Storico

L'Italia cominciò a guardare all'Africa prima ancora di avere Roma capitale (1870). Infatti, il contratto per l'acquisto della baia di Assab, nel Mar Rosso, fatto da privati, è del 15 novembre 1869, lo stesso anno dell'apertura del Canale di Suez. Nel 1870, mentre l'Italia otteneva, finalmente, la sua vera capitale, le grandi potenze avevano quasi completato, con pochi sforzi e poca spesa, tutti i loro maggiori acquisti coloniali. Bisognerà attendere il 19 gennaio 1885 perché una spedizione militare, per un totale complessivo di 805 uomini, al comando del colonnello Tancredi Saletta, parta dall'Italia per sbarcare ed occupare Massaua, nel Mar Rosso, il 5 febbraio 1885. E' da questo momento che inizia la presenza ufficiale dell'Italia in Africa, che durerà fino al 30 giugno 1960, data della cessazione dell'A.F.I.S. (Amministrazione Fiduciaria Italiana in Somalia). Ad Assab e Massaua vennero aggiunti (sia comprati dai sultani locali, sia ottenuti con operazioni militari) altri territori che l'Italia unificò costituendo con essi la Colonia Eritrea.
A questo primo possedimento venne annessa, nel 1908, la Somalia, poi, nel 1911, la Libia e nel 1935 l'Etiopia, realizzando così l'Impero dell'Africa Italiana. Dopo il 1943, con la perdita della guerra, l'Italia perdette anche tutte le colonie.
Nel 1949, concluso ormai da tempo il secondo conflitto mondiale, le Nazioni Unite affidano all'Italia il mandato fiduciario di amministrazione della ex Somalia italiana col compito di prepararla all'indipendenza nel tempo di 10 anni (1950-1960).
Il Museo è costituito di 4 sale; a ognuna di esse è stato dato il nome di una delle nostre colonie, quindi abbiamo: Sala ERITREA, Sala-corridoio SOMALIA, attraverso cui si accede alla Sala LIBIA e da lì alla Sala ETIOPIA, quella in cui si completa la visita.
Fonte: http://www.comune.ra...Inserito da Alfredo Petralia   
Mostra / Nascondi

+ Inserisci info
Foto

Foto  

+ Inserisci foto
Video

Video  

+ Inserisci video
Eventi

Eventi  

+ Inserisci evento
1
0
0
Cosa vedere vicino

Cosa vedere vicino  

Chiesa di Santa Maria delle Scale

 

Chiesa di San Vito

 

Museo della Cattedrale

 


Scopri altre risorse
+ Inserisci risorsa
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
REGISTRA LA TUA STRUTTURA
SU
ETNAPORTAL.IT

Antonino Uccello

 

Museo Casa della Memoria e delle Arti (Palazzo Trao Ventimiglia)

 
Museo Casa della Memoria e delle Arti (Palazzo Trao Ventimiglia)

Palazzo Zacco (Museo del tempo contadino e Civica Raccolta Carmelo Cappello )

 


Scopri altre risorse simili
ATTIVITA' COMMERCIALI NELLE VICINANZE

Dove dormire

camera letto matrimoniale
Affitta camere

NEL CUORE DI RAGUSA IBLA

a Ragusa, Ragusa - 88,9 km

Piccola casa nel centro storico dichiarato "Patrimonio dell' Unesco". La casa è su due livelli: al ...

Dove mangiare

Bar, Braceria, Buffet, Caffetteria, Cibo...

ALLUè

a Ragusa, Ragusa - 20,4 km

Sito a,ll'interno del porto turistico di marina di ragusa, ristorante sulla spiaggia.

Servizi Commerciali

Artista, Museo, Street Shop

APERTO ARTI IN LABORATORIO

a Ragusa, Ragusa - 88,9 km

atelier d'arte, museo di etnoreperti, galleria d'arte, laboratorio grafico- artistico

OffertaOfferte

Menù Pizza

Disponibili  
50

15,00 €
10,00 €

Made in Sicily

Artistico

LUCI DI NOTTE

10,00 / 1.00 unita

x